Italiano

Esodi danteschi e guerre imperialiste: crimini del capitalismo

Per Cecilia Zamudio Traduzione* Continua il crimine di Lesa Umanità che il capitalismo e l'Unione Europea stanno perpetrando contro decine di migliaia di persone forzate a emigrare, generando una terribile ecatombe di fronte alla quale non possiamo rimanere in silenzio e di fronte alla quale non possiamo commettere l'oscenità di adottare certe le false teorie che cercano di dare la colpa del dramma a presunte "mafie". Dare la colpa alle presunte "mafie di migranti" è cercare di coprire i veri responsabili. Il Capitalismo è il responsabile di questa tragedia: coloro che lucrano sul sudore altrui e sul saccheggio del pianeta. Le multinazionali gonfiano le loro fortune sulla base della tortura dei popoli: praticano il saccheggio attraverso le guerre imperialiste e il paramilitarismo. 85 miliardari posseggono una ricchezza pari alla ricchezza condivisa dalla metà della popolazione del pianeta (1); 3.570 milioni di persone sfruttate sopravvivono nei cunicoli, mangiando nelle discariche, vendendo i propri organi o il proprio sangue, dovendosi prostituire fin dall'infanzia o dovendo affrontare esodi terribili il cui risultato massimo non sarà altro che la morte per affogamento o l'affogamento in vita, dovendo patire lo sfruttamento estremo nell'Europa-Fortezza, in caso sopravvivano...

http://cecilia-zamudio.blogspot.com/2015/08/esodi-danteschi-e-guerre-imperialiste.html